Google Scribe: la fine del blocco dello scrittore ?

La notizia non è ancora stata diffusa in italiano, ma google ha lanciato uno strumento per…. scrivere. Non si tratta di uno wordprocessor, quanto di una specie di editor con autocompletamento delle frasi… O meglio per dirlo con le parole di google:

Google Scribe

Google Scribe provides text completion service.Using information from what you have already typed in a document, Google Scribe provides related word or phrase completion suggestions. In addition to saving keystrokes, Google Scribe’s suggestions indicate correct or popular phrases to use.

“what is the best way to get a good deal of the day?”

Come funziona questo “autocompletamento” ? Google va a scegliere i termini più rilevanti, frequentemente usati e altri fattori. Come evidenziato da Search Engine Journal, questo strumento non è ancora in grado di impensierire i (bravi) copywriter, ma c’è sicuramente da aspettarsi miglioramenti (almeno finchè non viene ucciso, vedi google notes).

La frase che intitola questo paragrafo, l’ho creata partendo da “what” e selezionando le prime scelte proposte nei vari menù a discesa. Non avevo la minima idea quando sono partito a scriverla, ma per quanto possa essere bizzarro è una frase di senso compiuto, che è pertinente: “Qual’è il modo migliore di ottenere una buona offerta del giorno” è sicuramente una query che gli utenti potrebbero fare, sopratutto in questo periodo di recessione dove i soldi scarseggiano.

Come provare google scribe?

tanto per cominciare andate all’apposito url su google labs.

E' ora di mandare in pensione i copywriter ?

Volendo è disponibile anche una versione di google scribe per Google Chrome che consente di integrare questa funzionalità, opzionalmente, su qualsiasi input field del browser. La sto provando ora sull’editor di WordPress, ma non funziona molto bene. (se premo invio per confermare  una parola, va accapo).

Per ora è solo in inglese e spagnolo.

Approfondimenti: